Passa ai contenuti principali

La ricetta del mese: i panzerotti!!



Ecco una bella novità per tutti gli amici che seguono le attività del nostro circolo
Ora tocca a voi! Da aprile, ogni mese, vi chiederemo di votare la ricetta del mese: fra le tante proposte dei nostri corsi scegli la ricetta che preferisci e indicala sotto a questo post, sulla nostra pagina facebook. A fine mese vi sveleremo ingredienti e procedimento del piatto che verrà citato più volte! Seguendo la nostra pagina facebook o il nostro profilo Instagram potrai vedere, via via, le foto delle nostre prelibatezze!!
E allora che aspetti: scegli la ricetta che vuoi vedere pubblicata e lascia un commento sulla nostra pagina facebook!
In rappresentanza del mese di aprile sono stati scelti i panzerotti!!!

PANZEROTTI!!!!

Le dosi sono per 4 persone

LEGENDA:
C = cucchiaio
c = cucchiaino
T = tazza da 200\250 ml circa
olio evo = olio extravergine d'oliva

PER LA PASTA DEI PANZEROTTI:
500gr di farina tipo 2
15 gr di lievito di birra fresco
280 ml di acqua
2 C di olio evo
sale

Sciogliere il lievito in una parte dell'acqua, unire la farina e iniziare ad impastare, aggiungendo l'acqua lentamente e solo quando è assorbita. Finita l'acqua, unite il sale e continuate ad impastare, quindi unire l'olio, 1C alla volta e solo quando è stato assorbito il precedente.
Far lievitare per 30 minuti.
Formare delle palline di circa 80g, che faremo lievitare per altri 30 minuti.
Con un mattarello stendere ogni pallina, come un disco farcire con il ripieno, piegare a metà e sigillare bene i bordi. Far lievitare per un'ora.
Cuocere i panzerotti:
  • in forno: spennellarli di olio e infornare a forno caldo statico a 180° per 15\20 minuti, girandoli a metà cottura
  • in frittura: scaldare l'olio a 170° e cuocere i panzerotti ad immersione fino a che saranno dorati, girandoli da entrambi i lati spesso, per avere una bella doratura.

PANZEROTTI SCAROLA E OLIVE
1 cespo di scarola
olive nere
1 c di pasta di umeboshi (facoltativo)
sale marino integrale
olio evo
aglio
pepe

Insaporire l’olio con l’aglio schiacciato. Quando sarà diventato dorato, unire la pasta di umeboshi e lasciarla sciogliere. Aggiungere la scarola tagliata a listarelle, le olive a rondelle e aggiustare di sale e pepe. Cuocere fino a quando il tutto si sarà asciugato. Far raffreddare e tenere da parte.

PANZEROTTI AL POMODORO FILANTE
polpa di pomodoro
formaggio vegetale*
sale marino integrale

Colare la polpa di pomodoro così da perdere l'acqua in eccesso, quindi mescolare i pomodori con il formaggio vegan.

*FORMAGGIO VEGAN
400 ml di latte di soia
70 gr di yogurt di soia
60 gr di farina di riso integrale
sale marino integrale
4C di lievito alimentare
60 gr di olio evo

Montare i 30 gr di latte di soia con l'olio, utilizzando un frullatore ad immersione.
In un pentolino mettere i 400 ml di latte, unire la farina, il lievito, il sale, il latte montato e stemperare il tutto con una frusta, salare. Portare a bollore e cuocere per circa 8 -10 minuti, continuare a girare con la frusta
Togliere dal fuoco e amalgamare lo yogurt al composto e continuare la cottura per altri 3-4 minuti

Ti è piaciuta la ricetta? Ora corri a scegliere quella di maggio!!!

Commenti

Post popolari in questo blog

I cereali integrali: consigli e suggerimenti per prepararli e la ricetta del risotto alla zucca.

Il Codice Europeo contro il cancro invita a "basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un'ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta. Sommando verdure e frutta sono raccomandate almeno cinque porzioni al giorno (per circa 600g); si noti fra le verdure non devono essere contate le patate." I cereali integrali rivestono un ruolo fondamentale per una sana alimentazione. L'uomo non ha mai mangiato come mangia oggi. Negli ultimi cento anni il cibo delle nostre tavole non è più uguale  a quello consumato dai nostri nonni. Oramai sulla tavola arrivano prodotti super raffinati , che hanno perso la loro carica vitale e il loro valore nutritivo. La pratica della raffinazione è stata introdotta alla fine del diciannovesimo secolo perchè permettava di ottenere prodotti che duravano più a lungo. Quindi è una scelta fatta per agevolare l'industria alimen

Ricetta: la granola croccante per la colazione

Fare una buona colazione al mattino è davvero importante. Dobbiamo mangiare in modo che ci sostenga per tutta la mattina, ci dia la giusta energia senza farci venire fame a metà mattina e che non ci appesantisca troppo. La granola croccante è un ottimo modo per mangiare i cereali abbinandoli a frutta essicata e a semi oleosi. Leggermente dolcificata con il malto, accompagnata ad un latte o ad uno yogurt vegetale, magari con un po' di frutti di bosco, ci permette di affrontare con il sorriso la giornata. Piace a tutti: grandi e piccini. Se avete la fioccatrice è divertente prepararsi anche i fiocchi di cereali. GRANOLA CROCCANTE DI CEREALI CON IL MALTO Per circa 10 porzioni: 240 g di fiocchi d'avena o un mix con altri fiocchi 150 g di mandorle o nocciole mista a scelta tritata grossolanamente 130 g di uvetta o un mix con altra frutta disidratata 2 cucchiai di semi (girasole, sesamo, zucca...) 80\100 gr di malto di riso 2 cucchiai di olio di semi di mais mezzo cucchiai

Tesseramento 2020\21

  Per poter continuare le nostre attività abbiamo bisogno di voi!  Fai o rinnova la tua tessera Arci con Coccodè laboratori per una vita sostenibile.  In questo modo ci permetterai di continuare ad offrire attività e servizi utili e importanti per i nostri soci, per il territorio e per te! Diventa socio Arci 2020\2021 e sostieni Coccodè. Ecco come puoi fare: 1.  compila  il  form   qui  e fai la preadesione: lascia i tuoi dati, 2.  fai il versamento  sul nostro conto corrente a questo IBAN IT16Q0521650580000000003178 intestato a Coccodè lavoratori per una vita sostenibile: il  valore della tessera è di 10€,  ma puoi decidere di fare una donazione al nostro Circolo e contribuire così alla realizzazione dei nostri  obiettivi 3. una volta fatto il versamento  ti spediremo la tessera a casa oppure puoi passare in sede per il ritiro .