50 giorni a Natale, più o meno!

C! È arrivata la C !!!
C come cinque cose da fare per prevenire i malanni di stagione?
C’è già Lorenza che lo spiega splendidamente!


C come vitamina C antiossidante, fondamento per il sistema immunitario e non solo ...?

Giuliana ne conosce ogni più piccolo dettaglio e trasforma la sua conoscenza in perle per il nostro benessere.




C di Clementina ??? Fuochino!

La C di cui vorrei raccontarvi oggi è la C di "cumincium", espressione dialettale che si pronuncia tutta d'un fiato dopo una profonda inspirazione e corredata di occhi volti al cielo, che in genere accompagna la rassegnazione di St.Paul e del nostro secondogenito e che ha a che fare con la stagionalità a tavola, la necessità di incrementare l'apporto della vitamina C ma soprattutto con gli ADDOBBI NATALIZI di cui la scorza delle clementine - notare la C di clementine  - le mie preferite in assoluto, ma anche di arance, mandarini, mapo ... tutti gli agrumi " sbucciabili " è protagonista indiscussa; quindi il “cumincium”  scatta il giorno in cui sulla tavola compare il primo di una lunga serie di cestini  straripanti di clementine corredato da mie mille raccomandazioni perché vanno sbucciate con estrema attenzione per poter preservare ampie superfici di scorza pena mie occhiatacce di disapprovazione.
Natale è alle porte! Servono piccoli elementi naturali da inserire negli addobbi, per creare ghirlande o pendenti o chiudipacco o ...
e le stelline o i cuoricini di scorza sono meravigliosamente poetici !!!
Il procedimento per realizzare questi addobbi è semplicissimo, non richiede nessuna abilità manuale, ha un costo molto contenuto ed è di grande effetto.

Servono solo bucce di agrumi e stampini in metallo per biscotti delle forme preferite (personalmente prediligo i risultati che si ottengono con stelline e cuori).


La scorza va appiattita ben bene prima di imprimere la forma, proprio come per i biscotti!
Se c'è molto albedo, come ad es. in alcune varietà di arance, è meglio assottigliarlo con un coltellino per agevolare l'asciugatura.
Le forme ricavate vanno poi fatte asciugare accuratamente sotto peso.



Ognuno ha il suo sistema....
Io utilizzo vecchi libri ingialliti di quella carta ruvida ..."assorbente" che non rileggerei nemmeno sotto tortura non devolvibili al bookcrossing che farcisco con stelline e cuoricini e metto sui caloriferi ...

Le forme da utilizzare nelle ghirlande o come chiudipacco vanno forate prima della essicazione, per poter far passare la cordina; il diametro del forellino dovrà essere leggermente più grande di quello della cordina perché in fase di asciugatura il foro si restringe un pochino

Cumincium!!! Mancano meno di Cinquanta giorni a Natale!

Articolo di Barbara Castelli

Commenti