Passa ai contenuti principali

Ricetta della cucina del riciclo: la crema di bacelli dei piselli



A fine febbraio, partecipando all'iniziativa M'illumino di meno organizzata da Caterpillar, al Naturasì di Tradate e settimana scorsa al Naturasì Bistrot di Muggiò, abbiamo portato un corso dedicato alla cucina del riciclo.
Un corso dedicato alla cucina ecosostenibile, dove ciò che viene normalmente scartato è diventato un piatto gustoso e inaspettato. Tutte le ricette si basavano sull'utillizzo degli scarti della cucina, a cui dare nuova vita e nuovi sapori.
La cucina ecostostenibile permette di risparmiare e di utilizzare le materie prime senza spreco, facendo un grande piacere alle nostre tasche, ma soprattutto al nostro pianeta.
Le ricette riciclose, oltre ad utilizzare ciò che normalmente finisce nell'organico, ha un occhio anche per gli stili e i tempi di cottura, perchè il risparmio sia anche energetico.
Scegliamo se possibile quindi prodotti provenienti da agricoltura biologica, una scelta sostenibile per l'ambiente e che ci permette di avere prodotti poco contaminati e quindi completamente commestibili.
Il nostro menù era centrato sulle verdure invernali: porri, cavoli, zucca...
Ma anche il raccolto di primavera può essere protagonista attivo della nostra ECO-CUCINA!
Ecco ad esempio come riutilizzare i bacelli dei piselli!

CREMA DI BACELLI DEI PISELLI




bacelli di piselli da agricoltura biologica.
acqua 
sale

Quanto pulite i piselli, non buttateli via.
Lavateli e bolliteli per circa 10 minuti in acqua salata.
Poi passateli con il passaverdure o l'estrattore per eliminare la parte fibrosa e ricavare una crema che può essere usata per una zuppa o come condimento per un cereale o la pasta.


Noi l'abbiamo usata per condire un piatto di maltagliati pasta ricavata dall'avanzo della realizzazione delle lasagne e poi abbiamo tenuto il brodo della bollitura per la zuppa della sera: in questo modo anche nessuna sostanza nutritiva viene perduta!

Commenti

Post popolari in questo blog

HUMMUS DAY 2019

HUMMUS L'hummus è una crema a base di ceci e pasta di semi di sesamo (tahina) aromatizzata con olio di oliva, aglio, succo di limone e paprika, semi di cumino  in polvere e prezzemolo finemente tritato. Nasce in Libano e si diffonde nei paesi vicini (Siria, Giordania). È ormai un classico anche nelle cucine israeliana e palestinese e la sua origine si perde nell'antichità. Il sapore così particolare di questo piatto non è dato solo dai ceci e dalle spezie ma dalla tahina, crema di semi di sesamo. Basta poca di questa crema così nutriente per dare all’hummus il suo tipico aroma tostato. Ecco le ricette presentate allo showcooking di sabato, 4 modi diversi per fare 4 hummus specialissimi. HUMMUS CLASSICO 250 gr di Ceci lessati e scolati 1\2 succo di limone 1 C di  olio d'oliva extravergine 1 spicchio d'aglio  sale qb 1 C abbondante di t ahin 1 ciuffetto di prezzemolo fresco 1 pizzico di paprika facoltativa Frulla tutti gli in

I cereali integrali: consigli e suggerimenti per prepararli e la ricetta del risotto alla zucca.

Il Codice Europeo contro il cancro invita a "basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un'ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta. Sommando verdure e frutta sono raccomandate almeno cinque porzioni al giorno (per circa 600g); si noti fra le verdure non devono essere contate le patate." I cereali integrali rivestono un ruolo fondamentale per una sana alimentazione. L'uomo non ha mai mangiato come mangia oggi. Negli ultimi cento anni il cibo delle nostre tavole non è più uguale  a quello consumato dai nostri nonni. Oramai sulla tavola arrivano prodotti super raffinati , che hanno perso la loro carica vitale e il loro valore nutritivo. La pratica della raffinazione è stata introdotta alla fine del diciannovesimo secolo perchè permettava di ottenere prodotti che duravano più a lungo. Quindi è una scelta fatta per agevolare l'industria alimen

Ricetta: la granola croccante per la colazione

Fare una buona colazione al mattino è davvero importante. Dobbiamo mangiare in modo che ci sostenga per tutta la mattina, ci dia la giusta energia senza farci venire fame a metà mattina e che non ci appesantisca troppo. La granola croccante è un ottimo modo per mangiare i cereali abbinandoli a frutta essicata e a semi oleosi. Leggermente dolcificata con il malto, accompagnata ad un latte o ad uno yogurt vegetale, magari con un po' di frutti di bosco, ci permette di affrontare con il sorriso la giornata. Piace a tutti: grandi e piccini. Se avete la fioccatrice è divertente prepararsi anche i fiocchi di cereali. GRANOLA CROCCANTE DI CEREALI CON IL MALTO Per circa 10 porzioni: 240 g di fiocchi d'avena o un mix con altri fiocchi 150 g di mandorle o nocciole mista a scelta tritata grossolanamente 130 g di uvetta o un mix con altra frutta disidratata 2 cucchiai di semi (girasole, sesamo, zucca...) 80\100 gr di malto di riso 2 cucchiai di olio di semi di mais mezzo cucchiai