Passa ai contenuti principali

Le frittelle e le chiacchiere delle Coccodè



Ecco qui un regalo per voi! Direttamente dal nostro Corso Express Cucina Vegan la ricetta delle frittelle e delle chiacchiere vegan e sugar-free ideate da Miriam e Lorenza per festeggiare un Carnevale allegro e colorato, ma non per questo obbligandosi a mangiare male.
Nei nostri dolci di Carnevale (ma anche in tutti quelli che proponiamo ad ogni corso) non si usano grassi e proteine animali, ma non si utilizzano nemmeno grassi vegetali come margarine o burri di soia. Misceliamo con sapienza farina semi-integrale con del buon olio biologico spremuto a freddo e ci addolciamo con dolcificanti naturali, abbandonando il temibile zucchero bianco.
Il risultato? Dolci che non hanno nulla da invidiare a quelli tradizionali, buoni e gustosi e divertenti da fare in compagnia!
Mi raccomando restate sintonizzati: a breve pubblicheremo il calendario dei corsi di marzo!

FRITTELLE CON UVETTA E MELA:
400 gr di farina 2
100 gr di malto di riso
1 vasetto di yogurt di soia
150 gr di uvetta
1 mela
200 gr di latte di avena
1 bustina di cremortartaro
1 pizzico di sale
2 C di farina di ceci
1 o 2 cucchiai di mirin o di liquore secco (facoltativo)
olio per friggere

per decorare:
30 gr di farina di cocco finissima
1 C di cacaco o 1\2 c di cannella o vaniglia
Lasciare l'uvetta a bagno in un po' acqua per almeno mezz'ora.
Mescolare in una ciotola la farina con la farina di ceci, il sale e il cremortartaro.
Con un frullatore ad immersione emulsionare lo yogurt con il malto e il latte di avena.
Unire la parte liquida alle polveri e miscelare bene senza formare grumi.
Aggiungere l'uvetta e la mela tagliata a piccoli pezzi.
L'impasto deve risultare abbastanza sodo e non fluido.
Far riposare 30 minuti in un luogo fresco o in frigorifero.
Friggere in abbondante olio formando delle palline con il cucchiaio per circa 4\5 minuti o fino a doratura.
Spolverizzare le frittelle con il cocco miscelato con l'aroma preferito.

Chiacchiere o frappe :
180 gr farina 2
2C di farina di ceci
2C di olio di mais
5C di grappa
50 gr di sciroppo d’acero
1c di vaniglia in polvere
10 gr di cremortartaro
La buccia di un limone e una di arancia
Un pizzico di sale
Latte di avena q.b
Olio per friggere

Grattugiare la buccia dei due agrumi, unire:sciroppo d’acero, vaniglia e grappa, chiudere bene il contenitore e lasciare in infusione per circa una notte.
Poi, unire il composto a: farina, farina di ceci, cremortartaro, olio e sale, fino a ottenere un impasto elastico, aggiungendo poco alla volta e se serve, il latte di avena.
Avvolgere l’impasto nella pellicola e mettere nel frigorifero per 30 minuti.
Tirare una sfoglia il più sottile possibile, tagliarla dando la classica forma delle chiacchiere, per avere un buon risultato è meglio usare la macchina per la pasta e passare la pasta più volte nel rullo.
Friggere in abbondante olio caldo
Per la cottura al forno è meglio lasciare la sfoglia di spessore maggiore,cuocere a 180° per circa 12-15 minuti

Post popolari in questo blog

HUMMUS DAY 2019

HUMMUS L'hummus è una crema a base di ceci e pasta di semi di sesamo (tahina) aromatizzata con olio di oliva, aglio, succo di limone e paprika, semi di cumino  in polvere e prezzemolo finemente tritato. Nasce in Libano e si diffonde nei paesi vicini (Siria, Giordania). È ormai un classico anche nelle cucine israeliana e palestinese e la sua origine si perde nell'antichità. Il sapore così particolare di questo piatto non è dato solo dai ceci e dalle spezie ma dalla tahina, crema di semi di sesamo. Basta poca di questa crema così nutriente per dare all’hummus il suo tipico aroma tostato. Ecco le ricette presentate allo showcooking di sabato, 4 modi diversi per fare 4 hummus specialissimi. HUMMUS CLASSICO 250 gr di Ceci lessati e scolati 1\2 succo di limone 1 C di  olio d'oliva extravergine 1 spicchio d'aglio  sale qb 1 C abbondante di t ahin 1 ciuffetto di prezzemolo fresco 1 pizzico di paprika facoltativa Frulla tutti gli in

I cereali integrali: consigli e suggerimenti per prepararli e la ricetta del risotto alla zucca.

Il Codice Europeo contro il cancro invita a "basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un'ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta. Sommando verdure e frutta sono raccomandate almeno cinque porzioni al giorno (per circa 600g); si noti fra le verdure non devono essere contate le patate." I cereali integrali rivestono un ruolo fondamentale per una sana alimentazione. L'uomo non ha mai mangiato come mangia oggi. Negli ultimi cento anni il cibo delle nostre tavole non è più uguale  a quello consumato dai nostri nonni. Oramai sulla tavola arrivano prodotti super raffinati , che hanno perso la loro carica vitale e il loro valore nutritivo. La pratica della raffinazione è stata introdotta alla fine del diciannovesimo secolo perchè permettava di ottenere prodotti che duravano più a lungo. Quindi è una scelta fatta per agevolare l'industria alimen

Ricetta: la granola croccante per la colazione

Fare una buona colazione al mattino è davvero importante. Dobbiamo mangiare in modo che ci sostenga per tutta la mattina, ci dia la giusta energia senza farci venire fame a metà mattina e che non ci appesantisca troppo. La granola croccante è un ottimo modo per mangiare i cereali abbinandoli a frutta essicata e a semi oleosi. Leggermente dolcificata con il malto, accompagnata ad un latte o ad uno yogurt vegetale, magari con un po' di frutti di bosco, ci permette di affrontare con il sorriso la giornata. Piace a tutti: grandi e piccini. Se avete la fioccatrice è divertente prepararsi anche i fiocchi di cereali. GRANOLA CROCCANTE DI CEREALI CON IL MALTO Per circa 10 porzioni: 240 g di fiocchi d'avena o un mix con altri fiocchi 150 g di mandorle o nocciole mista a scelta tritata grossolanamente 130 g di uvetta o un mix con altra frutta disidratata 2 cucchiai di semi (girasole, sesamo, zucca...) 80\100 gr di malto di riso 2 cucchiai di olio di semi di mais mezzo cucchiai